Come dormire bene

Dormire bene è un esigenza, più per il nostro corpo che per noi.

Dormire bene è fondamentale anche per il nostro organismo, che approfitta del sonno notturno per riorganizzare tutti i sistemi dopo gli squilibri creati durante la giornata.

A volte arrivano in studio persone che dormono sufficientemente, si alimentano bene e si muovono con costanza, ma che soffrono di mal di schiena.

Spesso questi casi sono risolvono, grazie a un corretto trattamento, correggendo le cattive abitudini che molti hanno durante la notte.

La posizione é fondamentale:

  • dormire su un lato va bene, meglio se con un cuscino tra le gambe.
  • dormire a pancia in sú va bene, anche se é bene mettere un piccolo cuscino sotto le ginocchia
  • dormine a pancia in giú invece non é consigliato, specialmente per chi soffre di cervicale, perché questa posizione non permette al collo e alle spalle di rilassarsi, con inevitabili conseguenze per chi soffre di questi problemi.
  • Il cuscino deve essere confortevole, ma deve garantire la normale curvatura della schiena, senza forzarla in alto (se troppo alto o rigido) o in basso (se troppo basso o morbido).

Considerate che se dormite quanto consigliato, quindi da 6 a 9 ore, passate circa un terzo della giornata a letto. Se in queste 8 ore tenete una posizione scorretta, la vostra schiena prima o poi vi presenterà il conto, e non vi piacerá!

Anche materassi e lenzuola sono importantissimi, ma di questo ne parleremo piú avanti.

 

Dormire fa bene

Qualche anno fa lessi proprio in questo giorno un articolo scientifico che riportava i risultati di una ricerca sulle malattie cardiovascolari.

La cosa interessante è che in questa ricerca venne evidenziato il fatto che il giorno dell anno in cui “rimettiamo l’orologio” è il giorno in cui si registrano il MINOR NUMERO di infarti su scala mondiale.

Il motivo?

Perchè si dorme un ora in più!

Infatti, dormire è il modo migliore per regolare i livelli pressori, chimici e metabolici del nostro organismo.

Dormire fa bene, da un minimo di 6 ad un massimo di 9 ore (anche se c è chi ne ha più bisogno).

Mentre dormiamo è come se il nostro corpo entrasse in officina e un numero infinito di meccanici specializzati rimettesse in sesto tutte le ammaccature, i problemi elettrici e meccanici che ci siamo procurati durante il viaggio durato tutto il giorno.

Ci siamo alimentati, mossi e abbiamo provato emozioni, difficilmente però a fine giornata chiudiamo il bilancio in equilibrio.

Quando va bene esageriamo in una sola di queste tre necessita, spesso non ne salviamo neanche una.

Di frequente parlo dell equilibrio tra movimento, alimentazione e rilassamento, e anche oggi non ve lo risparmierò.

Essendo strettamente collegati, questi tre punti cardine della salute si influenzano l’un l’altro, quando uno di loro è carente gli altri due sono più sollecitati, con inevitabili conseguenze nell umore, nel corpo, nell’alimentazione.

Il sonno è spesso un indicatore dello stato di salute.

Rispondi a queste domande per scoprire la qualità del vostro sonno:

1. Dormi tra 6 e 9 ore per notte?

2. Ti addormenti velocemente?

3. Dormi senza svegliarti fino al mattino?

4. Tieni la tv spenta e il telefono lontano da te?

5. Respiri bene mentre dormi (non russi)?

6. Ti svegli riposato?

7. Hai dolori muscolari al risveglio?

8. Ti senti sudato?

9. Ti svegli affamato?

10. Digerisci bene al mattino?

Inutile dire che le risposte a queste domande sono degli ottimi indicatori di salute che se anomali saranno da riportare al vostro medico curante, specialmente se sei soggetto a malattie cardiovascolari.

Il saluto al sole

Saluto al Sole è una serie di Asana, o Posizioni, o Posture.

Il Saluto al sole nello Yoga viene consigliato ai principianti come allenamento da fare ogni mattino al risveglio per attivare i muscoli, idratare le articolazioni e risvegliare la mente. Per i praticanti avanzati è invece un riscaldamento prima di affrontare le altre Asana.

L’orario ideale sarebbero le 6:30 del mattino ma non tutti apprezzano il bello dello svegliarsi molto presto, se non per lavorare. Personalmente ve lo consiglio, al mattino prestissimo, 4 giri senza sosta di questa serie di posizioni con la corretta respirazione sono un vero toccasana.

Lo si può fare in qualsiasi momento della giornata e non presenta particolari controindicazioni.

La respirazione che vi consiglio è naturale e profonda, usando il naso e non la bocca.

Questo vale per chi se ne avvicina per la prima volta e per chi vorrà trarne i principali benefici fisici, perchè chi volesse entrare di più nella materia avrà bisogno di qualche consiglio in più.

Ecco una delle più classiche serie di saluto al sole (ce ne sono tantissime, tutte ottime se si parla di benessere fisico).

FRP! Fermati Respira Pensa

Fermati Respira Pensa

Con questo Protocollo di meditazione non religiosa adatta a tutto coloro che non hanno Mai meditato e che cercano Soltanto un benessere interiore.

Come si fa?

È Facile!

Fermati Respira Pensa

Basta Fermarsi, mettere da parte qualsiasi cosa stiamo facendo in quel momento e chiudere gli occhi;

Fermati Respira Pensa

Respirare, mettersi in una posizione comoda con la schiena dritta e respirare usando solo il diaframma, cioè gonfiando la pancia quando inspirate e sgonfiandola lentamente, lentamente, lentamente, quando espirate;

Fermati Respira Pensa

Pensare, guardatevi dentro e cercate di sentire ogni parte del vostro corpo, qualsiasi parte vi venga in mente, senza un ordine preciso.

Ogni volta che poserete l attenzione su un organo o un muscolo, questo si rilasserà, e inizierà a funzionare meglio.

È importante respirare lentamente e visualizzare un solo pensiero alla volta, provate a vederne la forma, il colore, arriverete addirittura ad immaginarne la consistenza!

Impostate un timer a 5 minuti e sorprendetevi quando alla fine di questi pochi minuti riaprirete gli occhi e vi sentirete come se aveste dormito un ora!

Potete farlo quante volte volete al giorno.

L’importante è che riusciate a farlo almeno una volta tutti i giorni, con il passare dei giorni consecutivi, sarete in grado di amplificare gli effetti benefici di questo rilassamento fino ad arrivare dopo qualche settimana ad evocare tali effetti in pochi secondi e in qualsiasi momento.

Ci pensate a quanto sia facile migliorare la vita di tutti i giorni e attenuare quei problemi che ci tormentano da anni?

Alcuni di questi con il tempo si possono addirittura risolvere!

  • Mal di testa
  • Insonnia
  • Ansia
  • Stress
  • Attacchi di ira
  • Malcontento
  • Mal di pancia nervoso
  • Dolori mestruali

Le percentuali di successo sono garantite, basta concederci 5 minuti (e in futuro, se volete, di più) tutti i giorni!

Le 10 regole del wellness

Ecco le 10 regole del wellness per avere un corpo tonico, una mente fresca e un sorriso garantito!

Ebbene sì, il modo esiste e come sempre basta veramente poco cambiare le nostre giornate da faticose, stressanti e monotone in giorni pieni di movimento, energia e divertimento.

Eccole qua:

1 Fai almeno 30 minuti di attività fisica moderata ogni giorno

2 Allena i tuoi muscoli 2 volte alla settimana e ogni giorno la flessibilità con lo stretching

3 Prediligi gli spostamenti a piedi o in bicicletta

4 Fai 5 pasti al giorno scegliendo cibi freschi, frutta e verdura

5 Bevi molta acqua, evita le bevande gassate e quelle zuccherate

6 Dormi a sufficienza per recuperare le energie fisiche e mentali

7 Cura le tue passioni e i tuoi interessi

8 Evita luoghi inquinati e stai a contatto con la natura

9 Non fumare e non eccedere con l’alcool, preserva lucidità e autocontrollo

10 Cerca di essere positivo e sorridi alla vita

L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) certifica che con soli 30 minuti al giorno di esercizio a media intensità si ottengono straordinari benefici per la salute.

Infatti, garantendo al nostro corpo il minimo di attività fisica otterremo:

  • -58% nella possibilità di sviluppare diabete di tipo 2 (-31% con i farmaci)
  • -39% di rischio di morte per infarto e malattie cardiovascolari negli uomini
  • -40% nel rischio di demenza senile e Alzheimer
  • maggiore capacità di mobilità e indipendenza fisica
  • -10% delle disabilità legate alle artriti

Ma non solo:

  • maggiore capacità mentale e di memoria
  • -30% di incontinenza
  • 34% di rischio di ictus
  • 50% nel rischio di fratture negli anziani
  • 38% nel rischio di sviluppare un tumore
  • 37 nel rischio di cancro al seno
  • 47% nel rischio di cancro al colon
  • 50% di possibilità di sviluppare asma
  • diminuzione del rischio di depressione e suicidi

Quindi, cosa aspetti?

Metti in moto il tuo corpo ed esci subito di casa a fare una bella camminata di 30 minuti.

A passo svelto (se puoi), che ti permetta di “parlare ma non cantare”.

Tornando, fai una bella doccia e idratati a sufficienza con acqua fresca a basso residuo fisso.