Febbraio 2017, martedì mattina, sono le 8:00. La sveglia di Claudia ha suonato un ora fa. Si è lavata, ha preparato colazione ha mandato a scuola i figli. Esattamente come tutte le mattine Claudia ha sbrigato tutte le faccende di casa e si appresta a rifare i letti. Sta benissimo. Va in camera dei ragazzi e mette ogni cosa al suo posto, cambia le lenzuola e mentre finisce di rimboccare l’ultimo angolo sente come una fitta dietro la schiena. Un dolore acuto che si irradia dalla schiena lungo una gamba e inizia a realizzare che non riesce né ad alzarsi né ad abbassarsi. Claudia si è bloccata.

Questa è la storia che mi capita spesso di sentire a chi, nello svolgere le normali attività quotidiane, rimane bloccato senza un apparente motivo. Può succedere uscendo di macchina, tagliando l’erba, mettendo i piatti nella lavastoviglie, allacciandosi le scarpe oppure scendendo le scale. Rimanere bloccati con la schiena dal niente è una cosa abbastanza comune quanto evitabile, con i dovuti accorgimenti.

COSA FARE?

Nel momento in cui vi sentite bloccati, la prima cosa da fare è CONCENTRARSI. Non sul dolore, che per quanto sia acuto non è la vostra priorità, ma sull’ambiente che vi circonda. Analizzate i punti di appoggio che avete vicino e trovate il modo di sdraiarvi IMMEDIATAMENTE a terra, con la pancia in su.

Hakomed-030_web-529x375.jpg

Una volta che vi sarete sdraiati (vi stupirete di quanto siete bravi a fare i robot), cercate di mettere QUALCOSA SOTTO LE GINOCCHIA in modo da sollevarle fin sopra il livello della vostra pancia.

Bene, ora rilassatevi e sentirete un leggero SOLLIEVO, vi sembrerà impossibile ma il dolore in questa posizione si allenterà fino quasi ad andarsene.

Attenzione perché non è tutto così semplice, avete guadagnato la posizione neutra, quella che vi permette di non sentire il dolore acuto ma non avete ancora vinto la battaglia contro il mal di schiena.

Appena il dolore acuto vi avrà abbandonato, fate questi esercizi con moltissima cautela, eseguendo i movimenti fin dove sarà possibile arrivare SENZA AVVERTIRE DOLORE:

cosa fare in caso di mal di schiena.png

 

Mantenete ogni posizione per 1 minuto (totale 4 minuti)

Se il dolore acuto persiste, contattate il vostro professionista di fiducia e fatevi spiegare i passi da fare per gestire la situazione.

COME PREVENIRE

Ovviamente tutto questo può essere prevenuto mantenendo uno stile di vita sano e attivo, il che significa che fare stretching tutti i giorni e camminare all’aria aperta almeno 40 minuti al giorno abbassano del 70% le possibilità di ritrovarvi nei panni di Claudia.

A presto!

Rispondi