LA VITAMINA C

 

Buongiorno, oggi vorrei parlarti dei benefici della vitamina C detta anche acido ascorbico.
Le vitamine sono micronutrienti essenziali per il nostro corpo; purtroppo non li produciamo, quindi l’unica soluzione è assumerli con gli alimenti della dieta quotidiana.

In generale le vitamine si dividono in: liposolubili (solubili nei grassi) che sono  le vitamine A, D, E, K, F, Q, e idrosolubili (solubili nell’acqua) che sono le vitamine B1, B2, B5, B6, B12, Bc, PP, H e finalmente C, la nostra preferita.

Le vitamine liposolubili sono accumulabili nel nostro organismo, mentre quelle idrosolubili no, per questo dobbiamo assumerle con l’alimentazione quotidiana. C’è da dire anche il contrario, cioè che una alimentazione sbilanciata con apporti massivi di vitamine liposolubili crea immagazzinamento sotto forma di adipe che si deposita vicino al fegato, affaticandolo.

Detto questo, non troveremo mai un elemento composto soltanto da vitamine, piuttosto troveremo alimenti che, una volta nel nostro stomaco, vengono digeriti da specifici enzimi che li trasformano in sostanze utilizzabili dal nostro organismo.

Alcune vitamine hanno funzione antiossidante, cioè sono molecole che rallentano il passaggio di elettroni da alcune sostanze ad altre dette ossidanti; queste, se non fermate, aumentano a dismisura la produzione di radicali (prodotti normalmente come materiale di scarto ma altrettanto normalmente espulsi) formando radicali liberi che danneggiano irreversibilmente la cellula, al punto da farla morire. I radicali liberi sono sicuramente una concausa di patologie importanti quali cancro, invecchiamento cellulare e malattie degenerative.

La nostra amica Vitamina C è in assoluto l’antiossidante idrosolubile più importante.

Inoltre la Vitamina C è ha la funzione di aumentare le difese immunitarie, nonché di favorire l’assorbimento, il trasporto e il deposito di un altra magnifica molecola: il ferro.

Assumere Vitamina C prima delle 18 abbassa lo stress e aumenta l’energia. La dose ottimale è di 500 mg/giorno, ma alcune ricerche e testi riportano che si può arrivare a 5 grammi/giorno, chiaramente con l’uso di integratori specifici acquistabili in farmacia o in erboristeria.

L’alimento che contiene Vitamina C in quantità massiccia è l’arancia. Ottime fonti sono anche il limone e il lime; insieme ai crauti e al cavolo salato venivano chiamati alimenti antiscorbutici in quanto prevenivano la comparsa nei marinai dello scorbuto, malattia che insorge proprio dalla carenza di Vitamina C.

Eventuali sovra dosaggi sono espulsi con l’urina e le feci quindi non sono pericolosi per la salute.

Spero di aver arricchito la tua conoscenza di questo fantastico super alimento, ma sono disponibile se avessi bisogno di chiarimenti.

Buona Giornata,

Francesco Bini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *