MUOVITI!

Buongiorno,

oggi vorrei parlarti del movimento.

Dove c’è movimento c’e salute, e fin qui ci siamo.

Muoverti ti fa stare meglio sia fisicamente che mentalmente. Ognuno parte da una condizione diversa e da una forma fisica diversa: c’è chi è in sovrappeso e chi invece, già allenato, punta a fare meglio.

Fatto sta che muoversi fa bene a tutti e non ha controindicazioni se il movimento è fatto con criterio sotto il controllo di un professionista del settoreQualunque sia il tuo stato attuale trarrai grandi e visibili benefici dal movimento, dal miglioramento complessivo dello stile di vita, che ti fornirà più energia, più salute, più entusiasmo nell’affrontare tanto i compiti di tutti i giorni quanto le imprese più impegnative.

Dicevamo del movimento, l’importante è INIZIARE A MUOVERSI. Va bene anche cominciare camminando, minimo 40 minuti al giorno per 4 volte alla settimana.

Se sei una persona sedentaria questo ti sembrerà già un obiettivo molto alto, ma non ti devi scoraggiare. All’inizio basta uscire di casa, fare un giro dell’isolato ed è fatta, 20 minuti sono sempre meglio di niente, nei giorni successivi allungherai il giro e incrementerai di qualche minuto tutte le settimane. Questo vale anche per chi riesce a correre.

L’attività fisica deve essere incrementale, devi riuscire a incrementare, anche di poco, l’attività fisica settimanale, sia in termini di tempo che di distanza percorsa. Il corpo è una macchina fantastica che si ADATTA a quello che gli diciamo di fare, ma non si limita a fare questo, il nostro organismo si organizza per FARLO MEGLIO, questo fenomeno si chiama SUPERCOMPENSAZIONE.

Importantissimo per fare questo sono le scarpe, che userai solo per le tue uscite, così facendo ogni volta che le indosserai farai uno switch mentale e entrerai nella tua “nuova vita da sportivo”. Per sceglierle ti consiglio di andare in un negozio specializzato, anche se nelle grandi distribuzioni sportive (tipo Nencini o Decathlon) si trova una buona scelta. Cerca le scarpe protettive, contrassegnate con modello A3, e prendi un numero più grande del tuo, durante la corsa il piede gonfia e se le scarpe sono troppo strette si possono creare delle infiammazioni cutanee agli alluci e alle unghie, oppure vesciche e calli vari.

L’obiettivo da raggiungere, per tutti coloro che sono in grado di correre, è di correre alla velocità media di 12 km/h per 40 minuti o 1 ora, quindi un chilometraggio settimanale di circa 50 km (48 considerando un ora di corsa a 12 km/h per 4 volte alla settimana), che è la quantità adatta per garantire una buona qualità di vita e il mantenimento dello stato di salute, secondo quanto dimostrano recenti studi.

Ciò non toglie che ognuno di noi parte da una forma fisica diversa quindi i tempi per raggiungere tale obiettivo saranno diversi a seconda del caso.

Se non riesci a correre l’obiettivo rimane quello di camminare 40 minuti per quattro volte alla settimana.

Per chi si facesse prendere la mano, se si superano gli 80 km settimanali i benefici lasciano spazio agli stress fisici a cui si sottopone il corpo durante la corsa.

Importante ai fini del miglioramento è anche il ritmo di corsa, dobbiamo trovare un passo che ci permetta di “parlare ma non cantare”, se corriamo ad un ritmo che non ci permette di parlare significa che siamo troppo alti con i battiti cardiaci, il respiro è troppo affannato, mentre se riuscissimo a cantare significa che siamo troppo comodi e che se vogliamo ottenere i benefici promessi dobbiamo accelerare un pochino.

Se ti piacciono i numeri, e ti piace allenarti con un cardiofrequenzimetro, ti spiego come calcolare la tua FREQUENZA CARDIACA TARGET con una semplice formulina che ci fornisce un tipo di nome Karvonen, per risolverla dovrai avere due numeri a tua disposizione, la tua età espressa in anni e la tua frequenza cardiaca a riposo, misurata al mattino appena sveglio:

220- età (in anni) = FCMAX

FCMAX – FCRIPOSO = FCRISERVA

battiti minimi= (FCRISERVAx%inferiore)+FCRIPOSO

battiti massimi= (FCRISERVAx%superiore)+FCRIPOSO

Le percentuali da inserire saranno diverse a seconda del tuo obiettivo:

Per MANTENERTI IN FORMA dovrai stare tra il 50% e il 60%

Per PERDERE PESO dovrai stare tra il 60% e il 7O%

Per INCREMENTARE LA RESISTENZA dovrai stare tra il 7O% e l’80%

Per PREPARARTI AD UNA GARA dovrai stare tra il 80% e il 90%

Per MIGLIORARE LA PRESTAZIONE ANAEROBICA, LO SCATTO dovrai stare tra il 90% e il 100%

Ti sconsiglio di scegliere le ultime due fasce a meno che non sia io o un altro professionista del settore a consigliartelo, il tuo corpo potrebbe non essere pronto.

Spero di aver colmato qualche dubbio e di aver arricchito la tua conoscenza in materia, ti mando un saluto e ti auguro buona giornata.

Francesco Bini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *